Pietro Molinaro

18 Bandiere Verdi assegnate alle spiagge calabresi: ulteriore riconoscimento che va sostenuto

Nel 2020 a ben 18 località marine calabresi è stata assegnata nella speciale classifica stilata dai medici pediatri, la “Bandiera Verde”. La nostra regione è al terzo posto in Italia su 144 comuni che sono stati insigniti del riconoscimento. Si tratta non solo di spiagge meravigliose e suggestive, ma con speciali caratteristiche adatte ad ospitare i bambini e ragazzi. Le coste Calabresi che sventolano la Bandiera sono: Cariati, Praia a Mare, Mirto Crosia- Pietrapaola (CS); Santa Caterina dello Ionio, Soverato e Squillace (CZ); Cirò Marina-Punta Alice, Isola di Capo Rizzuto, Melissa-Torre Melissa (KR); Capo Vaticano e Nicotera in provincia (VV); Bianco, Bova Marina, Bovalino, Palmi, Siderno, Locri e Roccella Ionica (RC). I criteri che hanno permesso ai pediatri di determinare i vincitori sono stati diversi e tra questi: acqua limpida e bassa vicino alla riva, arenile ampio con ombrelloni distanziati in perfetta sicurezza, sabbia per torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio, giochi, spazi per cambiare il pannolino o allattare e nelle vicinanze gelaterie, locali per l’aperitivo e ristoranti per i genitori e strutture per tutta la famiglia. Certamente è un grande orgoglio per questi Comuni, che insieme agli imprenditori continuano ad investire nella qualità delle coste e del mare con particolare riguardo alle famiglie e ai più piccoli che possono usufruire di un’adeguata ospitalità e fruizione delle nostre bellezze. Questa, è un’altra occasione valida per promuovere la Calabria, valorizzandola come Regione sicura e bella e amica della famiglia. Come già fatto opportunamente con i comuni insigniti delle “Bandiere blu” è utile un contributo economico ai Comuni interessati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *